Follow Us
seguici su twitter
Vendi e Guadagna
Iscriviti al Programma di Affiliazione: 10% su ogni vendita, 50 € di Bonus e Pay per Impression!

Divani: i trasformabili

Considerato che l’estetica ormai è alla pari con quella dei modelli fissi -in molti casi infatti uno stesso imbottito è disponibile in entrambe le versioni- nell’acquisto del divano letto, oltre alla frequenza d’uso, vanno valutati in particolare lo spazio disponibile e la maneggevolezza.
Rispetto agli imbottiti tradizionali, è spesso riscontrabile una leggera differenza nella seduta: nei modelli trasformabili può risultare un pò più rigida. Questo è dovuto alla diversa struttura, perchè al posto delle cinghie elastiche o di un sistema misto di molleggi, il sostegno è talvolta costituito dalla rete del letto, perlopiù elettrosaldata, a maglie metalliche o a doghe in legno.
Un elemento su cui soffermarsi è anche il materasso, soprattutto quando il divano viene utilizzato quotidianamente come letto: in questo caso deve essere alto almeno 12-14 cm per garantire un buon comfort durante il sonno. Di taglio classico con linee piu’ arrotondate, piu’ squadrati per ambienti moderni o anche ispirati all’arredo etnico, i divani trasformabili offrono il massimo comfort sia come seduta che in versione letto. La variabile nella scelta è il tipo di utilizza, da cui dipende spesso anche il sistema di apertura. Esistono molteplici sistemi e vanno ad incidere su praticità ed estetica. Per le versioni matrimoniali o a una piazza e mezza, uno dei più diffusi è quello che prevede il ribaltamento dello schienale mantenendo tutti i cuscini nella posizione originale. Questi, seppure ripiegati nella parte inferiore del divano, non vengono a contatto con il pavimento. In alternativa, il letto piegato all’interno della base puo’ essere estratto grazie ad un sistema che consente di aprire la rete lasciando i cuscini dello schienale al loro posto, con funzione di testiera, e ribaltando invece quelli della seduta.
Premesso che esiste un rapporto diretto fra le misure dei divani letto e quelle dei materassi contenuti all’interno, le aziende produttrici possono avere standard personalizzati sull’intera gamma, soprattutto relativamente alla larghezza delle reti. La lunghezza invece di norma è di 190 cm. E’ sempre bene informarvi che alle dimensioni che vi vengono dette va aggiunta la struttura dell’imbottito che, mediamente, comporta un aumento di larghezza di almeno 30 cm, questo per evitare di avere misure troppo precise, causa di impedimenti ai movimenti.

Lascia un Commento