Follow Us
seguici su twitter
Vendi e Guadagna
Iscriviti al Programma di Affiliazione: 10% su ogni vendita, 50 € di Bonus e Pay per Impression!

Acari e Materasso: ecco come fare!

acariUna delle allergie più fastidiose e diffuse tra le mura domestiche è sicuramente quella degli acari della polvere, ed in gran lunga, quella che coinvolge in modo maggiore il sistema letto. L’habitat naturale degli acari è infatti costituito dagli elementi d’arredo che trattengono la polvere, come materassi, cuscini, coperte, oltre che tappeti, tendaggi, poltrone, divani. Il luogo della casa in cui si è più esposti agli acari è la camera da letto dove si soggiorna più a lungo (in media 8 ore per notte), e proprio nel materasso si creano le condizioni di temperatura e umidità ottimali per la sopravvivenza e la proliferazione degli acari.

Il Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità in collaborazione con medici specializzati in allergologia, ha elaborato alcuni semplici consigli per aiutare i soggetti più sensibili nel costruirsi un luogo di riposo idoneo e sicuro. Ecco quindi riassunte quelle che sembrano essere le buone abitudini.

Prima di tutto bisogna seguire delle corrette abitudini di bonifica dell’ambientale:

  • ventilare bene le camere al mattino ed esporre il materasso, il cuscino, le coperte e le lenzuola all’aria;
  • tenere la temperatura della camera da letto attorno ai 18-20 °C;
  • far sì che l’umidità presente in camera da letto non salga oltre il 50%;
  • cuscini e materassi devono essere avvolti in apposite federe che impediscano l’inalazione ed il contatto del soggetto allergico con le particelle allergizzanti;
  • le federe copri-materasso e copri-cuscino sono efficaci purchè rispondano a determinati requisiti richiesti per contrastare la proliferazione degli acari.

E’ bene inoltre ricordare che il tessuto in fibra d’artento X-Static, utilizzato dalle aziende che fanno parte del Consorzio, ne è un esempio: si tratta di una fibra formata da uno strato d’argento unito alla superficie della fibra tessile, capace di contrastare la colonizzazione degli acari e batteri sfruttando le proprietà antimicrobiche dell’argento. Ed infine è altrettanto bene ricordare che lenzuola e coperte devono essere lavate frequentemente a 60°C.

Lascia un Commento